Comunicato stampa

comScore rende globalmente disponibile l’accesso alla misurazione gratuita della viewability

La piattaforma è oggi disponibile all’uso da parte di inserzionisti, editori, centri media e ad network in tutto il mondo, con lo scopo di promuovere la fiducia e la trasparenza nel campo della pubblicità digitale

RESTON, VA, STATI UNITI, 14 settembre 2017 – comScore ha annunciato oggi di aver reso disponibile in tutto il mondo la propria soluzione per la misurazione gratuita della viewability. Inizialmente annunciata nell’aprile 2017, comScore Viewability è stata sottoposta a una fase di live testing con la collaborazione di inserzionisti, centri media, editori e ad network ed è ora disponibile globalmente.

comScore Viewability è una soluzione self-service che consente ai clienti di misurare in maniera costante le proprie campagne digitali in relazione a tutti gli editori e ad network. Il tutto avviene mediante un’interfaccia intuitiva che riporta metriche di base della viewability per campagne display e video. La garanzia di un ampio accesso alla misurazione della viewability promuove la fiducia e la trasparenza nel campo della pubblicità digitale, permettendo inoltre di dedicare un’attenzione maggiore a metriche di performance delle iniziative digitali più avanzate , quali in-target, reach, frequency e impatti in termini di brand equity, vendite e visite al punto vendita o ad altre location.

“Il dibattito sulla viewability dura ormai da diversi anni, ma l’impressione è che ci si limiti a protrarre all’infinito la discussione ignorando le reali esigenze degli inserzionisti,” commenta Dan Hess, vicepresidente esecutivo della divisione ‘Prodotti’ presso comScore. “Offrendo gratuitamente la misurazione della viewability, comScore intraprende un’iniziativa concreta per aiutare i marketer a concentrarsi su metriche di maggiore valenza, come il target di utenti raggiunto e l’impatto delle decisioni creative e di posizionamento.”

“Se vogliamo ottenere misurazioni cross-piattaforma effettive, dobbiamo avere la certezza che le impression siano misurate in base al medesimo standard di esposizione (o ‘Opportunity To See’) che da decenni viene utilizzato per la televisione,” prosegue Hess. “Rendendo le metriche di viewability una risorsa acquisita, offriamo ai clienti l’opportunità di comprendere l’impatto complessivo degli investimenti pubblicitari per il canale digitale e televisivo.”

comScore Viewability sfrutta la medesima tecnologia e tag di misurazione adoperati da comScore validated Campaign Essentials™ (vCE®), il che significa che le metriche messe a disposizione da comScore Viewability saranno allineate con i dati rilevati da vCE. vCE è accreditata dal Media Rating Council (MRC) per la viewability display e video negli ambienti desktop e mobile, e comprende sistemi di rimozione delle forme generali e sofisticate di traffico non valido (IVT). comScore Viewability non è al momento accreditata. 

Per registrarsi su comScore Viewability, fare clic qui.

Per ricevere aggiornamenti in merito alla viewability e alle altre soluzioni comScore per la pubblicità digitale, fare clic qui.

Cosa ne pensa il mercato
 
“La viewability è un aspetto cruciale per la creazione di un mercato interamente basato su video ad che consenta ai compratori di elaborare pianificazioni su più piattaforme per raggiungere gli obiettivi pubblicitari, poiché contribuisce a colmare il divario esistente tra digitale e TV. Questa nuova soluzione aiuterà ad ampliare l’accesso e l’utilizzo delle metriche di viewability, consentendo all’industria di destinare altrove le proprie risorse per massimizzare l’impatto delle campagne.”
- Lyle Schwartz, President of Investment, North America presso GroupM

“IAB plaude ai continui sforzi compiuti da comScore per migliorare gli standard di viewability della pubblicità digitale. È fondamentale che il settore abbandoni gli inutili dibattiti su quali standard adottare e inizi a investire più tempo sugli aspetti realmente importanti, ovvero sulle strategie, le idee e le iniziative tese a massimizzare l’impatto delle campagne sui comportamenti di consumo. Lo standard MRC per le impression visualizzabili, dopo essere stato concordato, è stato oggetto di miglioramenti continui promossi da una partecipazione che ha coinvolto più settori. È ora che l’intero ecosistema marketing-media accetti tale realtà e inizi a concentrarsi su innovazioni più produttive, aprendo la strada ad accordi sulle modalità di misurazione delle audience e dell’engagement cross-media.”
- Randall Rothenberg, CEO presso Interactive Advertising Bureau (IAB)

“La viewability è una di quelle tematiche sulle quali nessuno sembrava intenzionato a fare la prima mossa. comScore ha appena effettuato un’azione di leadership. Hanno cambiato i termini della conversazione e creato un nuovo standard per il tema della viewability. È una cosa fantastica.”
- Doug Weaver, CEO di Upstream Group

“Offrire al mercato l'accesso gratuito alle metriche di viewability è un passaggio fondamentale per favorire il progresso della pubblicità digitale. Ci congratuliamo con comScore per essersi fatta carico di una tale iniziativa finalizzata a promuovere la fiducia e la trasparenza nell’ambito della pubblicità digitale, col fine ultimo di ridurre il divario tra quest’ultima e le campagne televisive.”
Blaise D’Sylva, Vicepresidente Media presso Dr. Pepper Snapple Group

“Siamo lieti di vedere gli sforzi di comScore nel portare più trasparenza e responsabilità nella pubblicità digitale. Nel rendere le misurazioni di viewability accessibili a tutti, la comunità degli editori può meglio dimostrare il reale valore aggiunto che apporta ai media buyer e ai loro brand.”
Jeff Hirsch, CMO di PubMatic

Informazioni su comScore
comScore è una società leader specializzata nella misurazione cross-platform a livello globale di audience, brand e comportamenti di consumo. Nel gennaio 2016, comScore ha completato la fusione con Rentrak Corporation per la creazione di un modello di misurazione inedito applicabile ai contesti di consumo odierni, sempre più dinamici e multi-piattaforma. Costruito con un approccio meticoloso fortemente incentrato sull’innovazione, il data footprint di comScore combina un patrimonio di dati proprietari sul mondo digitale, la TV e il cinema a informazioni demografiche approfondite per quantificare su scala globale i comportamenti multischermo dei consumatori. Tale approccio aiuta le aziende nel mondo dei media a monetizzare interamente le proprie audience, offrendo ai marketer gli strumenti necessari per raggiungere efficacemente i consumatori. Con oltre 3.200 clienti e una presenza globale in oltre 75 Paesi, comScore rappresenta il futuro della misurazione nel campo della pubblicità digitale. Le azioni comScore sono negoziate sul mercato OTC (OTC: SCOR). Per maggiori informazioni su comScore, visitare comscore.com.

Avviso riguardo le anticipazioni su eventi futuri
Questo comunicato stampa contiene anticipazioni su avvenimenti futuri ("Forward-Looking Statements") nel significato dell'espressione stabilito dal paragrafo 27A del Securities Act del 1933 e dal paragrafo 21E del Securities Exchange Act statunitensi del 1934, ivi comprese, a titolo esemplificativo e non esaustivo, le aspettative di comScore concernenti l’impatto di comScore Viewability, validated Campaign Essentials™ (vCE®) e dell’intera suite di prodotti per la pubblicità digitale. Tali anticipazioni sono soggette a rischi e incertezze che potrebbero determinare risultati materiali effettivi diversi da quelli descritti; questi si riferiscono, senza limitazione, alla capacità di comScore di ottenere i risultati finanziari e operativi attesi. Per discutere in misura approfondita dei fattori di rischio, si prega di fare riferimento ai resoconti annuali di comScore (Form 10-K), ai resoconti trimestrali (Form 10-Q) e, sporadicamente, anche ad altra documentazione di competenza della Securities and Exchange Commission ("SEC"), disponibile sul sito web dell'ente (www.sec.gov).

Si raccomanda agli investitori di non fare eccessivo affidamento su tali anticipazioni, poiché si basano esclusivamente sulle informazioni disponibili alla data di stesura del presente comunicato. comScore declina ogni responsabilità legata al mancato aggiornamento pubblico delle anticipazioni allo scopo di riflettere eventi, circostanze o informazioni riferibili a una data successiva a quella del presente comunicato, o allo scopo di prendere atto di eventi anticipati.

Antoine Ibrahim
comScore, Inc.
(212) 497-1785 
press@comscore.com