Politica formale e linee guida sull’utilizzo e la citazione dei dati proprietari Comscore su materiali terzi

Ultimo aggiornamento: Settembre 2018

Il fine del presente documento è quello di illustrare la politica e le linee guida applicabili a clienti, partner, giornalisti e altre persone giuridiche che intendano utilizzare pubblicamente dati proprietari di Comscore. Le regole a cui occorre fare riferimento sono le seguenti:

POLITICA COMSCORE PER LA CITAZIONE PUBBLICA DI DATI

  • L’utilizzo pubblico dei dati è subordinato al rilascio di un’autorizzazione scritta da parte di Comscore:
    • La copia, diffusione, pubblicazione, distribuzione, trasmissione, visualizzazione o altra forma di divulgazione esterna dei dati Comscore (siano essi ad hoc o diffusi per syndication) non è consentita in assenza di esplicito consenso scritto da parte di Comscore stessa.
    • Alcuni esempi di materiali esterni per cui si richiede l’approvazione scritta di Comscore includono comunicati stampa, materiali di sensibilizzazione, contenuti collaterali, presentazioni, social media, annunci pubblicitari a pagamento o meno, siti web e pubblicazioni accademiche.
    • Le aziende che abbiano stipulato accordi per l’utilizzo di dati Comscore (clienti) hanno l’obbligo di rivolgersi al proprio referente commerciale Comscore al fine di richiedere un’approvazione scritta della propria richiesta.
    • In aggiunta, i clienti che intendono pubblicare articoli o che desiderano farsi carico di utilizzi più approfonditi dei dati Comscore avranno anch’essi l’obbligo di ottenere previa approvazione scritta relativamente all’uso previsto delle informazioni.  
    • Ai fini dell’approvazione delle suddette richieste, tutti i materiali dovranno risultare conformi alle linee guida di citazione, come specificato dalla politica riportata di seguito.
  • Al momento della presentazione della richiesta di utilizzo dei dati Comscore, è necessario fornire copie originali dei dati e/o della relazione in oggetto:
    • Per finalità di verifica, prima del rilascio dell’approvazione scritta da parte di Comscore per l’utilizzo esterno dei dati, le persone fisiche o giuridiche hanno l'obbligo di fornire un duplicato della relazione utilizzata come fonte originale per la produzione dei materiali esterni, oltre a una descrizione dell’utilizzo previsto e del contesto di pubblicazione dei dati.
    • Il rilascio dell’approvazione si riferirà esclusivamente al contesto illustrato nella richiesta e i dati non potranno dunque essere adoperati per finalità diverse in assenza di ulteriore autorizzazione scritta di Comscore (ad es. se l’approvazione riguarda l’utilizzo dei dati in una presentazione, i medesimi non potranno essere pubblicati all’interno di materiali estranei alla suddetta presentazione).
  • L’utilizzo di dati Comscore in contesti non di pubblico dominio è subordinato all’esistenza di un accordo stipulato con il cliente:
    • L’utilizzo di dati per fini promozionali è ammissibile solo se è in essere un contratto tra il richiedente e Comscore, fatti salvi i casi in cui i suddetti dati siano già stati resi pubblici da un’entità autorizzata.
    • In questo contesto, con resi pubblici si intendono la pubblicazione su siti web di proprietà di Comscore, comunicati stampa o altre comunicazioni pubbliche divulgate da Comscore e/o articoli pubblicati su giornali/riviste.
    • Le aziende non clienti che desiderino rendere pubblici i dati Comscore avranno l’obbligo di osservare le linee guida pertinenti all’utilizzo e alla citazione delle informazioni al pari dei clienti Comscore. Comscore si riserva il diritto di richiedere la correzione o l’aggiornamento dei dati alle aziende non clienti, al fine di assicurarne l’allineamento con le linee guida in materia di citazione specificate nel presente documento.
  • Comscore deve preservare il proprio stato di fornitore indipendente di soluzioni per la misurazione:
    • Comscore ha l’obbligo di mantenere la propria obiettività e non può dunque sostenere terze parti a discapito di altre, esplicitamente o implicitamente.
    • Inoltre, Comscore si astiene dall’esprimere pareri in merito alle modalità selezionate dai clienti per la promozione dei dati Comscore su canali esterni.
    • Inoltre, sebbene si assuma la facoltà di verificare l’accuratezza dei dati oggetto di pubblicazione e si impegni ad agire in tal senso, Comscore non esprimerà pubblicamente alcuna opinione sul posizionamento delle informazioni o sui materiali di marketing in questione.
    • I comunicati stampa redatti da terzi non potranno contenere dichiarazioni promozionali di dipendenti Comscore sotto forma di citazioni.
      • Potrebbero esservi delle eccezioni in cui l'inclusione di dette dichiarazioni di dipendenti non comprometterebbe la posizione di Comscore in quanto entità indipendente (es. organizzazioni settoriali come DCN, IAB o ANA che abbiano commissionato a Comscore lo svolgimento di attività di ricerca a beneficio dell'intera industria o settore, oppure nel caso di annunci condivisi relativi a prodotti specifici).
  • Comscore si riserva il diritto di prendere provvedimenti in risposta alla diffusione di dati errati o a violazioni della presente politica:
    • Inoltre, Comscore si riserva la facoltà di vietare ai clienti la pubblicazione di dati specifici, in special modo quelli che fanno riferimento a contenuti non aggiornati, imprecisi, discutibili o altrimenti controversi.
    • Qualora un cliente pubblichi dati errati o obsoleti o manchi di adempiere alla richiesta di Comscore di correggere tempestivamente i dati pubblicati, Comscore si riserva il diritto di rendere pubblici i dati corretti o aggiornati, oppure di fornire i suddetti dati a eventuali terze parti che ne abbiano fatto richiesta.
    • Nelle circostanze in cui un organo di stampa o altra entità esterna contatti Comscore per richiedere la conferma o la smentita di dichiarazioni comparative, Comscore, ai sensi della presente politica, provvederà esclusivamente a confermare o smentire l’accuratezza delle suddette dichiarazioni.
      • Inoltre, nelle circostanze di cui sopra, Comscore si impegna ad adoperare un linguaggio atto a consolidare il proprio ruolo di fornitore indipendente e imparziale di soluzioni di misurazione, ribadendo che la presente politica vieta il rilascio di commenti sulle modalità di promozione dei posizionamenti o classificazioni dei clienti.

LINEE GUIDA PER LA CITAZIONE PUBBLICA DEI DATI COMSCORE

Linee guida applicabili a classificazioni e dati di trend

  • Nel citazione di classificazioni, i clienti hanno l’obbligo di attenersi alle categorie e raggruppamenti di entità precedentemente divulgati:
    • Tutte le classificazioni basate su dati proprietari Comscore dovranno utilizzare le entità di classificazione effettive adoperate nella vista “Ranked Category” di Comscore.
    • L’indicazione di posizioni all’interno di classificazioni dovrà essere integrata da informazioni di contesto quali categoria o gruppo demografico, in accordo con la vista “Ranked Category” di Comscore (ad es. Comscore Media Metrix®, Notizie/informazioni, Audience complessiva, luglio 2018, Stati Uniti).
  • I clienti hanno l’obbligo di referenziare le classificazioni autonomamente definite laddove queste derivino da dati Comscore:
    • In circostanze particolari, i clienti potrebbero esprimere la volontà di diffondere dichiarazioni competitive basate sulle migliori definizioni disponibili a livello di brand, contenuto o altra caratteristica del mercato. Tali dichiarazioni sono ammissibili purché Comscore abbia modo di verificare la comparabilità delle entità e il relativo contesto di utilizzo.
    • Qualora il cliente faccia riferimento a una categoria o raggruppamento di entità differente rispetto a quelli definiti da Comscore, la classificazione dovrà essere accompagnata da una nota a piè di pagina che specifichi che il suddetto elenco di entità è stata definito in maniera autonoma dal cliente, indicando anche le entità incluse in tale classificazione.
      • Se l’elenco di entità definito dal cliente è lungo, sarà necessario includere soltanto un numero di entità ragionevole, con l’obbligo però di conservare l’elenco integrale in una posizione accessibile al fine di permetterne la successiva divulgazione su richiesta.
    • Eventuali comunicazioni di marketing o promozionali che riportino una classificazione definita dal cliente, oltre all'obbligo di specificare l'origine di tale nomenclatura, non potranno essere attribuite direttamente a Comscore. Sarà però necessario specificare che la detta classificazione è stata creata utilizzando dati Comscore. (es. “PQR è l'organizzazione leader nella categorie XYZ*”; nota a piè di pagina: * Classificazione definita da PQR utilizzando dati Comscore".)
  • I clienti dovranno astenersi dal pubblicare dichiarazioni basate su dati di trend/classificazioni contenenti modifiche di tipo inorganico (si veda la definizione di seguito):
    • Le dichiarazioni concernenti modifiche all’interno di classificazioni, riconducibili principalmente a miglioramenti metodologici o di reporting (“modifiche inorganiche”), dovrebbero essere evitate. I clienti che, nell’ambito di classificazioni specifiche, abbiano tratto vantaggio da tali cambiamenti potranno rilasciare dichiarazioni relative al loro posizionamento attuale, astenendosi tuttavia dal diffondere dichiarazioni competitive attribuibili alle modifiche inorganiche.
    • In determinate circostanze, i clienti potranno tuttavia fare riferimento a trend contenenti un elemento inorganico di cambiamento; si consiglia tuttavia di esercitare la dovuta cautela nella divulgazione di tali dichiarazioni. Qualora interrogata dai mezzi di informazione circa la validità di tali dichiarazioni, Comscore illustrerà sempre con trasparenza i fattori responsabili di alterazioni inorganiche.
    • I clienti che desiderino fornire dati di trend dovranno innanzitutto rivolgersi a Comscore per accertare l’accuratezza del trend in questione. Le modifiche a livello di metodologia di prodotto o proiezioni, nonché l’utilizzo di dati estrapolati da periodi “beta” rischiano di compromettere la validità di alcuni trend, in quanto i dati storici potrebbero non consentire confronti esatti con quelli attuali.

Linee guida per l'indicazione dei nomi di entità

  • I clienti devono attenersi alle denominazioni diffuse nella citazione delle entità:
    • Le denominazioni delle entità non solo dovrebbero essere riportate in maniera accurata, ma dovrebbero essere coerenti con le etichette impiegate nelle relazioni divulgate da Comscore (es. “Match.com” o “Siti Match.com”, a seconda della denominazione utilizzata nella relazione.
      • Qualora il cliente, per ragioni di stile o brevità, desideri impiegare una versione abbreviata della denominazione, avrà l'obbligo di aggiungere una nota a piè di pagina che specifichi il nome dell'entità a cui si è fatto riferimento.
  • I clienti hanno l’obbligo di integrare le Entità personalizzate con citazioni adeguate:
    • Le relazioni ad hoc, proprietarie o diffuse per syndication, che includano dati estrapolati da Entità personalizzate (contrassegnate da una [E]) o ALT-Rollup (contrassegnate da una [A#]) dovranno essere integrate da opportuni riferimenti sotto forma di note a piè di pagina che chiariscano l’origine dei dati. (ad es. ricerca ad hoc condotta per conto di [Nome cliente] a cura di Comscore [mese, anno] OPPURE relazione ad hoc Comscore, giugno 2018, Stati Uniti)

Linee guida su brand e provenienza dei dati

  • I clienti devono specificare adeguatamente l’origine dei dati e il periodo temporale corrispondente:
    • Qualora un cliente intenda fare riferimento a una specifica relazione Comscore di tipo standard (ad hoc o diffusa per syndication), quest'ultimo avrà l'obbligo di referenziare opportunamente la suddetta relazione, specificando “Comscore” come fonte.
    • Il nome del prodotto/servizio, le date e l'area geografica di provenienza delle informazioni dovranno essere integrati da opportuni riferimenti (es. Fonte: Comscore Media Metrix®, giugno 2017, Stati Uniti).
    • Le informazioni circa le metriche di reporting utilizzate (es. “visitatori unici”) dovranno essere accompagnate da opportuni riferimenti al periodo temporale (ad es. giugno 2018).
    • I clienti dovrebbero utilizzare il periodo di reporting più recente nelle comunicazioni pubbliche.
      • Per le ricerche diffuse per syndication, il periodo temporale dovrebbe riferirsi alla versione più recente dei dati disponibili, prevedendo anche un tempo sufficiente per consentire la creazione dei materiali di comunicazione. I clienti non possono selezionare dati puramente allo scopo di mettere in luce un posizionamento favorevole che potrebbe non corrispondere più a classificazioni reali.
      • Per finalità di studio o ricerca ad hoc, il periodo temporale potrebbe risalire a un certo numero di mesi già trascorsi, per via della natura estesa di molte analisi di questo tipo.
  • Comscore e i relativi prodotti dovranno essere opportunamente referenziati:
    • I dati Comscore diffusi per syndication dovranno essere specificati come dati forniti tramite un servizio di misurazione delle audience o di rating, e non come estrapolati da un “sondaggio, “studio” o “relazione”.
    • I clienti che intendano citare un dataset di proprietà di Comscore unitamente ad altra fonte o dataset (es. categorie standard o ad hoc) dovranno adoperare una netta distinzione tra i diversi dataset. I dati Comscore non potranno essere direttamente raffrontati a quelli derivanti da altra piattaforma per la misurazione delle audience per l’analisi del traffico web.
    • Se lo desiderano, i clienti potranno includere una descrizione di Comscore all'interno dei comunicati stampa. Le più recenti informazioni relative alla società e il boilerplate ufficiale sono disponibili nella sezione stampa del nostro sito web, all'indirizzo: www.comscore.com/ita/companyinfo.
    • I nomi delle società e delle business unit di Comscore sono marchi registrati in vari mercati e dovrebbero essere pertanto accompagnati da opportuni riferimenti. Questi includono un uso corretto delle maiuscole, anche all'inizio di frasi o paragrafi, e l'uso del simbolo di marchio registrato “®” accanto ai marchi commerciali registrati di Comscore (ad es. “Media Metrix,” "MMX,” "vCE", “TV Essentials,” “StationView Essentials,” “UDM,” "Unified Digital Measurement” e il logo “Comscore”). Importante: “Media Metrix®” deve essere utilizzato esclusivamente negli Stati Uniti e sostituito dalla denominazione “MMX®” nelle altre regioni. Ad esempio:
      • Comscore Media Metrix® (Comscore MMX® nei mercati internazionali))
      • Comscore TV Essentials®
      • Comscore StationView Essentials®
      • Comscore Mobile Metrix®
  • Il logo Comscore deve rispettare parametri specifici:
    • Non alterare il logo Comscore in nessun modo. Non applicare effetti quali warp, distorsione, specchio, rotazione, inclinazione o effetti diversi al logo. Non modificare il colore del logo. Non separare gli elementi grafici. Non tentare mai di riprodurre autonomamente il logo, modificare lo stile carattere o alterarne la dimensione o le proporzioni. Non utilizzare versioni precedenti del logo Comscore. Scaricare i file del logo Comscore.
    • Lasciare attorno al logo uno spazio equivalente all’altezza della “S” maiuscola nel nome “Comscore”. Lo sfondo all’interno dello spazio trasparente dovrà essere uniforme e privo di altri elementi grafici.
    • Il logo Comscore principale è costituito dalla versione a tre colori: Pantone 1495C, Pantone 299C e Pantone 446C. Qualora tali caratteristiche non siano efficacemente riproducibili per esigenze di colorazione o stampa, utilizzare il logo interamente in nero o bianco. Il logo può apparire su sfondi a colori o costituiti da illustrazioni o fotografie, purché la leggibilità e l’integrità del logo stesso non risultino compromesse.